Monticelli-Campobasso 1-2: decidono Danucci e D’Agostino

Le due squadre al via
Le due squadre al via
- 36995 letture

Il Campobasso coglie un’importante vittoria superando il Monticelli al termine di una gara apparentemente noiosa giocata senza tifosi e condizionata dalla pioggia caduta incessante per tutta la gara. I rossoblù espugnano il comunale di Castel di Lama con il risultato di 2-1 centrando la prima vittoria in campionato. Decisive le reti di Danucci e D’Agostino prima del gol biancazzurro di Cicchella, tutti arrivati nella seconda parte della ripresa.

CRONACA - I marchigiani arrivano all’appuntamento decimati da infortuni e squalifiche. Stallone è costretto a rinunciare a sei uomini presentandosi con Castellaneta e Pedalino non al meglio. L’allenatore molisano Foglia Manzillo, invece, fa un solo cambio rispetto alla squadra che ha pareggiato contro la Sangiustese presentando Gurma dal primo minuto al posto di Ingretolli che si accomoda in panchina. Proprio Gurma al 13’ ha l’occasione per sbloccare la partita calciando fuori, da posizione favorevolissima, una respinta di Rinaldi. La replica dei locali è tutta nel tiro di Pedalino che Landi fa suo, senza eccessive difficoltà. Al 31’ Guida è atterrato in area. Protestano i locali ma l’arbitro ammonisce l’attaccante per simulazione. L’ultima azione del primo tempo la procura D’Agostino al 35’ ma il suo tiro si spegne sul fondo.

La pioggia accoglie i calciatori anche al loro ritorno in campo. La partita riprende ma non decolla. Stallone prova a vivacizzarla con i cambi. Ninte, sostituisce Ciabuschi e poco dopo Gabrielli prende il posto di Guida. Il Monticelli ha la grande occasione per passare al 61’. Pedalino, servito da Guida supera anche Landi ma è costretto a defilarsi e la sua conclusione non preoccupa la difesa rossoblù. Foglia Manzillo richiama Gurma inserendo Ingretolli. Al 75’ la partita improvvisamente si sblocca per il Campobasso. Rinaldi prima si esalta deviando in angolo una punizione di D’Agostino poi sul successivo calcio d’angolo deve arrendersi al colpo di testa di Danucci. Stallone si affida a forze fresche inserendo Bruni e Cicchella per Castellana e Cocchieri, ma sono ancora i rossoblù a passare. Minuto 82’, Rinaldi commette fallo su D’Agostino, per il direttore di gare è calcio di rigore che lo stesso calciatore rossoblù realizza. I ragazzi di Stallone non si arrendono e due minuti dopo accorciano le distanze con un colpo di testa di Cicchella sugli sviluppi di un calcio d’angolo  che non lascia scampo a Landi. Il Matelica si riversa in avanti negli ultimi minuti, il Campobasso respinge le offensive locali senza affanni. Si va al 90' quando il direttore di gara concede 4’ minuti di recupero. In campo c’è nervosismo. Sosi e Ingretolli vengono quasi alle mani e sono espulsi.

Termina la gara con il Campobasso che sale a quota quattro e domenica al Nuovo Romagnoli arriva il Fabriano Cerreto che divide con il Matelica il primato in classifica.

<<<>>>

Celestino Ieronimo