F. Manzillo: “Derby insidioso, ma non possiamo fermarci proprio ora"

Foglia Manzillo
Foglia Manzillo

In vista del derby di domani contro l’Olympia Agnonese, abbiamo raccolto le impressioni dell’allenatore rossoblu Antonio Foglia Manzillo.

“Sappiamo benissimo quali sono le insidie della gara di domenica, ho assistito dal vivo alla gara contro L'Aquila, ho visto una squadra viva che sicuramente verrà qua a disputare la partita per cercare di portare via più punti possibili perché la loro classifica ha bisogno di punti così come anche noi né abbiam bisogno per continuare la rincorsa al quinto posto. Affronteremo una squadra che venderà cara la pelle, una squadra che a dicembre si è rinforzata e di conseguenza ci sarà bisogno di una grande gara per venirne a capo. L’abbiamo visto contro i Nerostellati che "guerra" sportiva abbiamo dovuto fare, domenica dobbiamo farne un'altra per vincere. Non fanno gol? Fare gol è difficile, anche noi fino a un mese fa si diceva che non facevamo gol poi a un certo punto ci siamo svegliati. In attacco hanno i giocatori per metterci in difficoltà come Giglio, Santoro, Niang, Di Lollo e anche Ferraro, che ha segnato domenica, è un giocatore di talento.

Mi chiedete se servirà più testa o più gamba? Servirà innanzitutto la testa, perché l'80% di una prestazione sportiva la fa la testa, che è quella che comanda tutto il resto per cui dobbiamo capire se questa squadra ha ancora fame, io dico sempre che vincere aiuta a perdere perché inconsciamente c'è una specie di rilassamento per cui questa squadra, che viene da quattro grandissime prestazioni, deve continuare inevitabilmente a dimostrare di avere ancora fame. Il ritardo dalla quinta, dopo le tre vittorie e il pareggio, è sceso da 9 a 6 punti, con questo voglio dire che la strada è ancora lunghissima e non ci possiamo permettere battute di arresto, quindi domenica serve un'altra grande prestazione.

Celestino Ieronimo