Calciomercato LIVE

Campobasso, la famiglia De Lucia lascia: "Ci siamo ritrovati soli"

Il comunicato della famigli De Lucia
Il comunicato della famigli De Lucia

La famiglia De Lucia lascia il sodalizio rossoblu. Ad ufficializzare l'addio un comunicato apparso sulla pagina Facebook ufficiale della società contenente le motivazioni della decisione che arriva a soli 15 giorni dal termine ultimo per l'iscrizione al campionato di Serie D.

La palla ora passa nelle mani del sindaco Antonio Battista e all'associazione dei tifosi. E' corsa contro il tempo per trovare nuovi investitori che dovranno saldare i debiti tra vertenze e stipendi da pagare, oltre al conto con l’erario. Questo il comunicato integrale: 

"La famiglia De Lucia comunica alla città di Campobasso che, per la stagione prossima, non parteciperà a nessun tipo di investimento per la SS Città di Campobasso. Lunghe ed estenuanti trattative partite circa tre mesi fa e ci siamo ritrovati come l'anno scorso, soli e sempre più soli. Abbiamo sentito più volte dal sindaco e dai tifosi che bisognava accendere l'entusiasmo per portare allo stadio la gente.

Pensiamo che questo entusiasmo doveva essere la città di Campobasso a farlo accendere ad imprenditori "stranieri" che hanno sborsato somme esorbitanti nella stagione scorsa e vi rammendiamo che, solo tre giorni prima della scadenza iscrizione 2017/18, ci siamo imbarcati in una follia economica, sperando nella risposta di una città sorda ai vari appelli, salvandovi dall'ennesimo fallimento. A dimostrazione che la famiglia De Lucia non è venuta a speculare a Campobasso, siamo disposti a donare il nostro 55% pagato profumatamente l'anno scorso, esclusivamente all'associazione tifosi o al sindaco della città, rimanendo anche 15mila euro che sono sul conto societario utilizzati per la fideiussione dell'anno scorso.

Vogliamo inoltre chiarire che la situazione debitoria che si riscontrerà quest'anno è irrisoria rispetto a quella trovatasi l'anno scorso in quanto oltre alla gestione della stagione scorsa, abbiamo data anche un taglio forte ai debiti in essere delle passate stagioni. Concludiamo ringraziando chi ci è stato affianco durante questa avventura, splendida persona piena di principi Antonio Minadeo e non dimentichiamo chi ci ha portato a Campobasso e nonostante tutto è stato l'unico a mantenere gli impegni il presidente Aniello Aliberti. Buona fortuna alla Città di Campobasso"

Celestino Ieronimo