Calciomercato LIVE

Città di Campobasso: via il collaboratore fisico della Juniores

Verdone con alcuni suoi allievi
Verdone con alcuni suoi allievi

Intervista esclusiva di I am Calcio a Stefano Verdone, ex collaboratore fisico della Juniores del Campobasso.

D) Stefano Verdone, sul sito ufficiale del Città di Campobasso, è segnalato come collaboratore. Di cosa ti occupi? E cosa è successo? R) Ero il collaboratore fisico della Juniores, mi occupavo della preparazione atletica dei ragazzi. Devo dire che mi sono trovato molto bene al Campobasso, soprattutto con Mr. Rienzo, una persona preparata e professionale. Spesso ci confrontavamo anche sui sistemi energetici, sui processi fisiologici e gli stimoli da dare ai ragazzi. E avevo un ottimo rapporto anche con i ragazzi. I motivi dell'abbandono, invece, sono prettamente personali: ho una palestra, la Fit World Club, che mi assorbe molto tempo e anche delle novità in famiglia che richiedono la mia presenza!

D) Come sei arrivato al Campobasso? R) Anzitutto, per le mie qualifiche. Sono personal trainer, istruttore di body building, di pitbull training e metodo kettlbell. Inoltre sto specializzandomi come allenatore esperto di forza, periodizzazione e supplementazione sportiva. Poi, devo ringraziare la signora Angela Baranello, una mia cliente che, dopo aver seguito i miei corsi, mi ha segnalato alla società.

D) C'è qualche nome che vorresti segnalare tra i ragazzi con cui hai lavorato? R) Posso dire che ci sono diversi ragazzi che hanno le qualità e la mentalità per diventare calciatori. Ci vorrebbe maggiore considerazione per loro, anche investendo più risorse nel settore giovanile, che è il serbatoio della prima squadra! Come dicevo, c'è stato un ottimo rapporto con i ragazzi. Sono tutti molisani e sanno bene cosa il Campobasso rappresenti per i campobassani.

D) E ora cosa farai? R) Ora mi occuperò della mia palestra, come sempre con la massima professionalità che distingue me e i miei collboratori. È un'attività che ci assorbe! Effettuiamo plicometrie, diamo consigli alimentari, ci sono attività di cardiofitness e pesistica, svolgiamo massaggi e sedute di stretching, tono e posturale, zumba-fitness, etc. Ammetto, però che mi piacerebbe anche continuare a lavorare nel calcio, magari con un impegno minore.

D) Chiudiamo con qualche consiglio per chi vuole rimettersi in forma? R) Il rimettersi in forma dipende dalla genetica e dall'obbiettivo... argomenti da affrontare con gli eventuali clienti e solo dopo aver effettuato una visita accurata! Un consiglio generico potrebbe essere quello di ridurre i carboidrati ad alto indice glicemico (perché attivano la lipogenesi) e alzare quota di grassi buoni, quelli insaturi, e proteine (che promuovono la lipolisi).

D) Grazie! R) Grazie a voi e in bocca al lupo ai ragazzi e allo staff della Juniores per il prosieguo del campionato!

Ivo Oriente