Festa del calcio molisano: consegnati i riconoscimenti - I AM CALCIO CAMPOBASSO

Festa del calcio molisano: consegnati i riconoscimenti

Un momento della serata
Un momento della serata
CampobassoFocus

Si è tenuta ieri sera presso la Sala Ricevimenti “Villa D’Evoli” di Castropignano, “La festa del calcio molisano”, l’annuale manifestazione che il Comitato Regionale Molise della FIGC-Lnd organizza per celebrare il calcio regionale, ma anche per fare il punto sul suo stato di salute. Nutrita la partecipazione dei dirigenti. Oltre al presidente del Comitato Regionale Piero Di Cristinzi, era presente il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico Nazionale Vito Tisci, il Vice Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Sandro Morgana, il Consigliere Federale Antonio Cosentino e i presidenti dei comitati regionali di Calabria e Sicilia, Saverio Mirarchi e Santino Lo Presti. Presenti anche le autorità politiche, istituzionali e militari.  Tanti i dirigenti di società intervenuti. Dopo i rituali interventi dei dirigenti federali, la serata è proseguita con le premiazioni.

Premiate le società che si sono classificate al primo posto nel loro campionato di competenza, quelle che, pur non vincendo il torneo, hanno ottenuto il pass per il campionato di categoria superiore, e le società che si sono aggiudicati la Coppa Disciplina e il “Premio Lealtà nello sport”.

Assegnato al dirigente del Ripabottoni, Giuseppe Tamilia, il “Premio Antonio Rauso 2016/2017”, riconoscimento che ogni anno va al dirigente societario maggiormente distintosi per impegno e dedizione nello svolgimento delle mansioni nell’ambito della propria società.

Premi anche per gli allenatori che hanno vinto il campionato, a loro è stato conferito il “Premio Nacci”. Per l’occasione si è rivisto Pierluigi De Bellis che, al timone del Macchia, ha vinto il torneo di Eccellenza. Molto applaudito l’allenatore Achille Grieco che con il suo Comprensorio Vairanese, nella scorsa stagione, ha vinto, in pratica tutto quello c’era da vincere.

Il “Trofeo Filippo Pagnotta” è andato ai calciatori che hanno vinto la classifica cannonieri, mentre agli arbitri e agli assistenti che si sono particolarmente distinti nel corso della passata stagione, è stato assegnato il “Premio Galasso”.

Presente alla manifestazione anche una rappresentanza dell’Olympia Agnonese, mentre non c’era nessuno in rappresentanza del Città di Campobasso. Da quanto ci risulta, la società del capoluogo non è stata nemmeno invitata.

Qui le società premiate per la vittoria del campionato

Qui le società vincenti la Coppa Disciplina e il premio “Lealtà nello sport”

Qui i nomi degli allenatori premiati con il “Premio Nacci”

Qui i nomi dei capocannonieri premiati con il “Trofeo Filippo Pagnotta”

Qui gli arbitri e gli assistenti premiati con il “Premio Mario Galasso”

Qui il nome del dirigente insignito con il “Premio Antonio Rauso 2016/2017

Celestino Ieronimo