Magri salva il Campobasso nel finale. Con la Jesina finisce 1-1

Jesina-Campobasso
Jesina-Campobasso

Finisce 1-1 l'attesa sfida tra Jesina e Campobasso. Al rigore di Bubalo nel primo tempo ha risposto Magri a quattro minuti dal 90esimo.

Il pari permette al Campobasso di fermare l'emorragia di sconfitte, di trascorrere una settimana tranquilla e preparare nel migliore dei modi la gara interna contro la Recanatese. Nessun sorriso, però, per la squadra di Mandragora. Un primo tempo molto negativo, in cui il Campobasso è andata sotto nel punteggio, non è riuscito mai ad imporre il suo gioco contro una Jesina organizzata, capace di costruire diversi pericoli alla porta di Sposito. Nella ripresa, complice la follia di Bubalo, che si è fatto espellere per un fallo di reazione, i rossobù hanno cambiato marcia cercando in tutti i modi il pareggio, arrivato solo nel finale.

Le scelte - Senza Tommasini e Branicki, Mandragora fa esordire subito Magri. Palmieri e Antonelli ritrovano una maglia da titolari, panchina per gli altri nuovi rossobù Merio, Di Pierri e Cogliati. La Jesina presenta dall'inizio il croato Bubalo, tesserato in settimana. Anche al Carotti il Campobasso è seguito dal solito gruppo di tifosi.

Pronti via e la Jesina prova a rendersi pericolosa con Yabrè che spara alto sulla traversa. La risposta del Campobasso è nel colpo di testa di Giacobbe che sfiora la traversa al 4'. Al 12’ brivido per i rossoblù: Bubalo si presenta con un gran tiro che colpisce il palo. Un minuto dopo Sposito si oppone al tiro di Yabrè, mentre al 20' Bubalo di testa impegna ancora Sposito. Jesina che comanda il gioco e Campobasso costretto a difendersi. La gara si sblocca al 22' Antonelli atterra Camerluccio in area, il sig. Negrelli decreta la massima punizione che Bubalo trasforma per il meritato vantaggio dei marchigiani. Nel Campobasso riaffiorano vecchie paure, Improta prova a scuoterlo al 27' con un tiro che termina sul fondo. Più incisivi i ragazzi di Ciampelli che al 30' impegnano Sposito con un tiro di Magnanelli e al 36' con Bubalo, tiro sul fondo, provano ad andare al riposo son il doppio vantaggio. Prima del riposo, Campobasso pericoloso con Giacobbe che sfiora la rete con un bel tiro e con Antonelli, che sugli sviluppi di un calcio d'angolo non inquadra lo specchio della porta avversaria, calciando sul fondo.

La ripresa si apre con la presenza di Spinelli al posto di Palmieri tra i molisani. Il ritmo della partita non cambia ed è sempre di Yabrè la prima conclusione della frazione con Sposito che para. Mandragora prova a dare una scossa ai suoi inserendo in succesisone prima Diop per Danucci e due minuti dopo Merio per Antonelli. A 15', l'allenatore campano, si gioca anche la carta Cogliati che prende il posto del neo papà Da Dalt. Al 16' la svolta della gara: Bubalo si fa espellere per un colpo a gioco fermo a Diop.

Comincia un'altra gara.

Il Campobasso trova coraggio e alza il baricentro, i nuovi innesti mettono in campo voglia e vivacità. Giacobbe suona la carica al 28' con un tiro che si perde di poco sul fondo. Ciampelli cambia inserendo Pierandrei in luogo di Magnanelli.

Il neo entrato Cogliati ha la palla del possibile pareggio, ma sul suo tiro, David è attento e sventa la minaccia. A quattro minuti dal triplice fischio, ecco il pareggio di Magri: tiro di Giacobbe, David respinge e il difensore firma l'1-1 da pochi metri per la gioia dei tanti tifosi rossoblù presenti sugli spalti. L'arbitro concede sei minuti di recupero, Giacobbe, a sessanta secondi dalla fine potrebbe ribaltarla, ma il suo tiro termina alto sulla traversa. 

Francamente, sarebbe stata una punizione troppo severa per la Jesina.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

I RISULTATI DELLA GIORNATA

LA CLASSIFICA

Celestino Ieronimo

Leggi altre notizie:CITTà DI CAMPOBASSO JESINA