Il Campobasso vince ancora: 1-0 all'Avezzano, decide Musetti

Una rete di Musetti a metà ripresa ha permesso al Campobasso di superare l’Avezzano, incamerare la seconda vittoria consecutiva e, cosa più importante, uscire dalla zona play out. Una vittoria meritata contro un avversario che si è battuto con orgoglio, ma che ha evidenziato carenze nell’organico. Il Campobasso, invece, queste carenze le ha colmate nelle scorse settimane, e oggi  è una formazione decisamente diversa da quelle ammirata a inizio stagione. Il lavoro di Bagatti e del suo staff, partita dopo partita, è sempre più evidente, sia dal punto di vista tattico che atletico.

LA GARA – Entrambe le formazioni arrivano all’appuntamento del Nuovo Romagnoli da una vittoria. Il Campobasso è reduce dal 3-1 inflitto al Castelfidardo, mentre l’Avezzano dal 2-1 con cui ha battuto la Savignanese. Bagatti e Giampaolo operano un solo cambio rispetto agli undici di partenza di domenica scorsa. Nel Campobasso, La Barba gioca al posto di Antonelli, nell’Avezzano, l’ex Grazioso è preferito a Dosa.

Dopo alcuni minuti di studio, al 7’ sono gli ospiti a reclamare un rigore: cross dalla destra di Puglielli per D’Eramo, che al momento del tiro è strattonato da Lo Bello. L’arbitro non se ne avvede e lascia proseguire. Risponde all’11’ il Campobasso con Giacobbe che dal fondo cerca la conclusione respinta in angolo da Fanti. Due minuti dopo D’Eramo, dal limite, chiama Sposito alla parata in due tempi. Al 19’ l’occasionissima per il Campobasso di sbloccare il punteggio: Marchetti, imbeccato da Danucci, non riesce ad angolare il colpo di testa che Fanti para.

La gara si gioca su ritmi apprezzabili. Besana al 23’ calcia altissimo, su invito di Padovani. Poco dopo la mezzora ancora pericolosi i marsicani: lungo lancio di Grazioso a liberare D’Eramo che si presenta al cospetto di Sposito ma non riesce a capitalizzare la favorevole occasione. Prima del riposo, Alessandro, servito splendidamente da Danucci, ha la palla del possibile 1-0, ma solo davanti a Fanti, si fa respingere la conclusione ravvicinata. Si chiude così senza reti un primo tempo vivace, dove non sono mancati alcuni spunti interessanti.

Nella ripresa l’Avezzano si fa più prudente, il Campobasso, però, non riesce a pungere, così Bagatti decide di cambiare richiamando Giacobbe e Di Paolo per inserire rispettivamente Cogliati e Antonelli. Al 20’ tiro debole di Alessandro che Fanti para agevolmente. Il neo entrato Cogliati si fa subito notare al 23’ con un sinistro dalla distanza deviato in angolo da un difensore. Proprio dal corner nasce il vantaggio di Musetti, che di testa infila Fanti. E’ la rete che deciderà il match.

Il Campobasso cerca di chiuderla anche perché l’Avezzano non ne ha più. Al 31’ Alessandro sfiora il raddoppio con un diagonale che si spegne di un niente sul fondo. Sessanta secondi dopo è la volta del Campobasso a reclamare un calcio di rigore per una spinta di Di Gianfelice su Cogliati. Virgilio di Trapani non è dello stesso avviso e fa proseguire. Giampaolo, dopo aver inserito Dosa per Grazioso, tenta anche la carta Chirilov, al posto di Conti, senza successo perché sono sempre i locali a rendersi pericolosi, prima con Musetti che servito da Marchetti dalle retrovie, tutto solo davanti a Fanti si fa respingere la conclusione di esterno dal portiere marsicano e al 95’ e Cogliati a creare scompiglio nell’area ospite ma la sua conclusione è respinta sulla linea da Tariuc.

Finisce 1-0, con i giocatori rossoblù che vanno a festeggiare la vittoria sotto la curva, non succedeva dal 23 settembre, dopo il 3-2 al Francavilla. Già sembrano un lontano ricordo, i fischi di qualche settimana fa.

Domenica, si torna in campo, per il Campobasso c’è la trasferta in casa della capolista Matelica. L’Avezzano affronterà, in casa, la Vastese nel derby abruzzese.

 IL TABELLINO DELLA PARTITA

RISULTATI 

LA CLASSIFICA

Celestino Ieronimo

Leggi altre notizie:CITTà DI CAMPOBASSO AVEZZANO
La rete di Musetti. Ph. Maurizio Silla
La rete di Musetti. Ph. Maurizio Silla