Campobasso bello e convincente. Sangiustese travolta 3-0

Campobasso-Sangiustese Ph. Sangiustese
Campobasso-Sangiustese Ph. Sangiustese

Campobasso - Nel recupero della prima giornata di ritorno, il Campobasso travolge la Sangiustese per 3-0 al termine di una prestazione convincente e a tratti anche bella. Eppure, i ragazzi di Bagatti di fronte si trovavano una delle formazioni più in forma del momento, reduce dalla convincente gara contro il Cesena, da mesi in zona playoff. I marchigiani non hanno mai dato l’impressione di poter contrastare i molisani anzi, a evitare un passivo più pesante è stato il portiere Chiodini, migliore dei suoi, bravo in più occasioni a salvare la sua porta. Un passaggio a vuoto sotto l’aspetto fisico e nervoso, proprio come temeva Senigagliesi alla vigilia? Può darsi, ma molto è dipeso anche dagli uomini di Bagatti sempre incisivi e pericolosi che oggi hanno disputato une delle migliori gare della stagione.

Con i tre punti conquistati oggi, Danucci e compagni, che devono recuperare la gara contro il Francavilla, raggiungono quota 31 in classifica, a meno 7 dal quinto posto in mano alla Recanatese prossimo avversario del Campobasso.

Bagatti e Minadeo scontano la seconda giornata di squalifica, in panchina ancora l’allenatore della Juniores, Piccirilli. I rossoblù ritrovano dopo la squalifica Antonelli, Danucci e Lo Bello. Tutti e tre partono titolari. Nonostante il rosso rimediato domenica contro la Jesina, Ranelli va in panchina, entrerà nel secondo tempo.

Oltre a Patrizi, fermo da settimane, Senigagliesi deve rinunciare, a Santagata, al suo posto Buaka, mentre Tizi gioca al posto di Argento che si accomoda in panchina insieme all’ultimo arrivato in casa rossoblù, Ignazio Carta.

Il Campobasso, in campo con la divisa bianca, è determinato fin da subito. Cogliati al 2’, servito da La Barba, scalda i guantoni a Chiodini. L’ex Avezzano Cerone, risponde un minuto dopo, Sposito è attento e para. Capovolgimento di fronte e Giacobbe non inquadra lo specchio della porta dai venti metri. Al 17’ Chiodini respinge una conclusione di Di Lauri. Al 26’ il portiere ospite è costretto agli straordinari dalla conclusione dal limite di Danucci, deviata in angolo. Cheddira, in contropiede, cerca di far male alla difesa rossoblù che si difende con ordine. I rossoblù comandano il gioco e sono premiati al 32’: errato disimpegno degli ospiti a centrocampo, palla che finisce dalle parti di Giacobbe che calcia, Chiodini in tuffo respinge proprio sui piedi di Di Lauri, che da quattro metri la mette nel sacco. Vantaggio meritato per il Campobasso, che sette minuti dopo passa di nuovo. E’ ancora un errato disimpegno dei difensori ospiti a dare il via all’azione di Cogliati che se ne va in contropiede, serve  Alessandro che gli restituisce la palla, Cogliati l’addomestica e di destro batte Chiodini con la complicità del palo.  Il primo tempo si chiude con il tentativo, al 43’ di Giacobbe che Chiodini respinge in angolo.   A inizio ripresa, Senigagliesi si presenta due volti nuovi, Carta e Argento al posto di Pezzotti e Camillucci.  Per il primo è l’esordio con i marchigiani. Le intenzioni dell’allenatore ospite di tentare di riaprire la gara naufragano al 6’ quando Giacobbe, ricevuta palla da calcio d’angolo, dal vertice sinistro dell’aria, si accentra e lascia partire un destro che s’infila nell’angolino alla sinistra di Chiodini che nulla può sulla conclusione dell’attaccante rossoblù che poi corre a festeggiare sotto la tribuna. Senigagliesi, che poco prima del gol, aveva sostituito Shiba con Massaroni, capisce che la gara è ormai andata e richiama Cheddira sostituendolo con Pluchino, proiettandosi, di fatto, già al prossimo impegno di domenica.

La Sangiustese è in balia del Campobasso, che ogni volta che arriva dalle parti di Chiodini è sempre pericoloso, come al 12’ con Giacobbe che servito da La Barba sfiora la quarta rete o come al 14’ quando Alessandro, si presenta tutto solo davanti a Chiodini facendosi respingere la conclusione.   Nel frattempo nel Campobasso sono entrati Ranelli per Di Lauri e Calzola per La Barba. Entra anche Musetti al posto di Cogliati.  Negli ospiti, Carnevali al 20’ rileva Chiodini.

Gli ospiti hanno una reazione d’orgoglio intorno alla mezz’ora con due conclusioni di Cerone e Perfetti, entrambe sul fondo. Fino alla fine non succede più nulla, il Campobasso si accontenta del 3-0 e tira i remi in barca. Al triplice fischio è festa in campo e sugli spalti. Da domani si penserà alla Recanatese.

Celestino Ieronimo

Leggi altre notizie:SANGIUSTESE CITTà DI CAMPOBASSO