Campobasso: ancora una condanna dalla Commissione Vertenze Economiche

L'ex rossoblù Michele Capozzi
L'ex rossoblù Michele Capozzi

Ancora una condanna per il Campobasso da parte della Commissione Vertenze Economiche che nella seduta del 31 gennaio scorso, ha accolto il ricorso dell’ex calciatore rossoblù Michele Capozzi, disponendo il pagamento di € 1.460,00,  quale residuo dell’accordo economico stipulato tra la società e il calciatore per la stagione 2017/2018.

La società ha trenta giorni per effettuare il pagamento e comunicarlo al Dipartimento Interregionale.

Ricordiamo che a dicembre la società era già stata condannata, (qui l'articolo), al pagamento di sette vertenze per un ammontare di circa 75.000,00 €.

 

La sentenza della Commissione:

RICORSO DEL CALCIATORE Michele CAPOZZI/SSD ARL CITTA’ DI CAMPOBASSO

Con reclamo, trasmesso tramite Racc.A.R..in data 26/10/2018 il sig. Michele CAPOZZI si rivolgeva a questa Commissione richiedendo la condanna della Società SSD ARL CITTA’ DI CAMPOBASSO, al pagamento della somma di €.1.460,00 quale residuo dell’accordo economico con la stessa stipulato relativamente alla Stagione Sportiva 2017/18.

La Società, non faceva pervenire alcuna memoria a propria difesa nei termini stabiliti dall’art.25 bis del Regolamento L.N.D.

Rileva la Commissione che la documentazione prodotta in atti – cfr. accordo allegato – offre ampio e decisivo riscontro della pretesa azionata dal ricorrente, risultando provata sia la conclusione dell’accordo, alla stregua del quale viene richiesto il pagamento, sia l’ammontare della somma pretesa in forza del compenso ivi indicato

P.Q.M.

La Commissione Accordi Economici presso la Lega Nazionale Dilettanti, condanna la Società SSD ARL CITTA’ DI CAMPOBASSO al pagamento in favore del sig. Michele CAPOZZI della somma di €.1.460,00.

Dispone la restituzione della tassa reclamo versata, subordinata alla comunicazione dell’ iban bancario (obbligatoriamente del calciatore) tramite mail all’indirizzo: lnd.amministrazione@figc.it

Celestino Ieronimo

Leggi altre notizie:CITTà DI CAMPOBASSO