Chiarezza su Miccoli. Isernia ridimensionata. Polzella va al Gambatesa

Giuseppe De Clemente è del Fornelli
Giuseppe De Clemente è del Fornelli

È il Termoli a fare chiarezza, con un comunicato ufficiale: “Le voci di mercato che circolano in questi giorni sugli organi di informazione sono al momento da considerarsi prive di fonti ufficiali”.

Certo, una frase del genere né smentisce né conferma l’interesse per Fabrizio Miccoli ma, sicuramente, alimenta i dubbi sulla sua veridicità. E, se si volesse smentire ogni dubbio, basta leggere l’intervista di Antonio Tesoro (DS del Lecce): “È follia pensare che Miccoli possa giocare in Serie D (…) non si muoverà da Lecce”. Questo, sia chiaro, non va tradotto come immobilismo da parte del Termoli che, sempre nel comunicato avvisa che “sarà la stessa società a comunicare agli organi di stampa ed ai propri sostenitori tutti i calciatori che saranno tesserati nelle prossime ore. In questo momento così delicato sono richieste a tutti serenità e tranquillità per poter svolgere al meglio questo delicato lavoro”

Un passo indietro e vediamo cosa succede in Eccellenza. Ieri l'Isernia aveva “tagliato” alcuni dei suoi giocatori più rappresentativi. Poi, il summit tra dirigenti e calciatori e il presidente Scarselli rilascia una dichiarazione importante: “I ragazzi si sono resi disponibili a tagliarsi lo stipendio. Contro il Tre Pini, Panico, Pepe e Fontana saranno regolarmente in campo. In ogni caso ogni decisione ufficiale è rinviata a lunedì”.

Sempre in Eccellenza, la Polisportiva Gambatesa è riuscita a riportare in bianco-verde Fabrizio Polzella (ex Montenero, in Promozione). Nonostante fosse a un passo dallo Spinete, il bomber ha scelto il salto di categoria. Inoltre, Salvatore Caliano, figlio dell’ex Campobasso Gigi, ha firmato col Fornelli. Il ragazzo, classe 1997, è un attaccante esterno. Sempre a Fornelli, troverà il neo-arrivato Giuseppe De Clemente (sempre classe 1997) che ha, tra i suoi trascorsi, un’esperienza con la Berretti Campobasso. Il Comprensorio Vairano ha tesserato Guadagno, forte centrocampista ex (tra le altre) prorpio del Fornelli e del Sesto Campano. A fargli metaforicamente spazio il difensore De Bottis (che firma col Vitulazio, in Promozione campana), il secondo portiere Tarantino e il terzino Di Rosa, ottimo elemento (classe 1996) entrato nelle mire del Perugia.

In Promozione, il Montenero ha tamponato la cessione di Polzella tesserando il centrocampista Mario Luongo e il difensore Giuseppe Traccia. Il Real Prata, invece, ha ufficializzato il ritorno del centrocampista Michele Ricciardi.

In chiusura, il Macchia d’Isernia. Contattato da I am Calcio, è chiaro il dirigente (nonché secondo allenatore) Michele Renzi: “La nostra rosa è completa e competitiva per la salvezza. Restiamo alla finestra nel caso si presentino opportunità ma credo resteremo così”.

Ivo Oriente